Maglietta rossa

magliettarossa

7 luglio in #MagliettaRossa
per fermare l’emorragia di umanità

h. 18:30 – Flash mob a Vicenza, Piazza Castello: tutt* con una maglietta rossa!
(ritrovo h. 18:00, Esedra di Campo Marzo)

“La sfida dell’immigrazione è una sfida cruciale del nostro tempo, quella che più di altre ci pone davanti ad un bivio: da una parte diventare una società aperta e accogliente, dall’altra diventare una società chiusa dominata da aggressività e paura. Mettersi nei panni degli altri è il primo passo per costruire un mondo più giusto” (Luigi Ciotti)

Rosso è il colore dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo.
Anche tu, sabato 7 luglio indossa una #magliettarossa per #fermarelemorragia di umanità!

Per saperne di più:
http://www.libera.it/schede-549-una_maglietta_rossa_per_fermare_l_emorragia_di_umanita

Nella terra dei cedri

Tel Abbas invitoApprendere dalla viva voce dei testimoni è sempre un’occasione di crescita e di condivisione.

Per noi è stato arricchente e importante rivivere le esperienze e i colloqui che Teresa, Giovanni e Marco hanno vissuto nel loro viaggio in Libano nel maggio 2018 durante il quale hanno potuto avvicinare le realtà di alcuni campi profughi abitati da cittadini siriani fuoriusciti a causa della devastante guerra che si sta combattendo nella loro terra.

Insieme alla loro testimonianza abbiano avvicinato la realtà del progetto “Operazione Colomba”, per una soluzione pacifica dei conflitti e il rientro in Siria degli sfollati, che i volontari della comunità “Papa Giovanni XXIII”, tra cui Maria figlia di Teresa e Giovanni, stanno conducendo in quella martoriata terra mediorientale.

Marco ha voluto condividere un diario e alcune immagini insieme alle prospettive di costruzione di un orizzonte di pace che trae forza e ispirazione dalle speranze di cittadini siriani che credono che la non-violenza possa rappresentare l’unica strada per un futuro di pace.